sabato 16 febbraio 2008

(: Sensazioni Infantili :)


"Half a week before the winter" accompagna questo silenzio. Sospiri, ed occhi persi in paesaggi troppo belli per esistere, sono volti in realtà verso un soffitto troppo basso. Io amo il cielo... vorrei una botola sul soffitto per poter perdermi nel vuoto Blu notte e dimenticarmi delle ore perchè troppo presa a contemplare le stelle. Mi piace prendere l'aereo, anche con quel timore istintivo che lo rende più eccitante. Mi viene spontaneo sorridere se ne vedo uno dal basso, e mi piace immaginare la sua rotta: Parigi, Tokyo, new york, Mosca... Londra... o magari un posto tutto nuovo da scoprire... Quanto è bello l'aereo! "Dormi amore". La sensazione è bella. Non c'è bisogno di pensare, basta chiudere gli occhi e vedere... con la sorpresa di poter ritrovarsi anche in un cartone animato, colorato, perfetto, dove il bene vince sempre. E quasi riesci a toccare l'acqua del mare, vedere i colori del vento, sentire una ragazza che canta nella foresta e poter parlare ad un candelabbro... "I'm With You". sentirsi esattamente nel posto giusto... sensazione rara, ma necessaria. Come si fa a non voler chiudere gli occhi? almeno solo per quel volo che segna il cielo. In 3 minuti si vede quello che ad occhi aperti non si puo! Vedere quei puntini colorati buio che lampeggiano mi fanno ricordare i miei pochi ma bellissimi viaggi... e la sensazione più bella è quando l'aereo mira di lato e si piega laterlamente e tu vedi il paesaggio da una posizione impensata, potresti cadere ed invece ti senti solo eccitato e meravigliato... mi piace tanto! e quando parte? che senti lo stacco come se arrivasse qualcuno da dietro e ti desse una spinta... poi ti alzi in volo e ti senti per un attimo istabile ma poi cominci a vedere le case piccole, le nuvole avvicinarsi finchè non te le ritrovi al disotto di te ed allora sembra un mare di panna montata con un cielo celeste e il sole talmente forte e giallo che non esiste più il pallino ma sembra che tu ci sia dentro... magari qualche sobbalzo, un op' di stupida paura passeggera e ti ritrovi di nuovo a fotografare le nuvole!!! Mi sento infantile... una serie di interminabili "e poi" che collegano un'emozione dopo l'altra, e forse questo piacere è dato poichè l'aereo l'ho preso raramente... ma non importa, finchè dura mi godo tutta la mia gioia infantile ed il gusto di provare ancora meraviglia in qualcosa.. notte notte :)

1 commento:

aryadne ha detto...

Sorvolare il mondo su di una navicella dalle ali cicciottelle? Niente di più bello per noi omini, che abbiamo sempre sognato di volare!Tutt'altro che infantile!..Un abbraccione Panta!!