giovedì 18 ottobre 2007

Tr@moNto §uL marE


un po' di tristezza... mi accorgo che mi arrivano questi schiaffi emotivi in cui è inevitabile fare determinati collegamenti. "Tornerò" fu la risposta che diedi. ma niente tornerà, nè io, nè i sentimenti felici. anzi mi ritrovo a dubitare sul da farsi. mi ritrovo a convincermi che sia giusto così, che sia stato inevitabile e che sia stata una conseguanza lecità. ma so che ogni voltà che sentirò quella parola, avvertirò un leggero bruciore, i miei occhi volgeranno a terra, e il respiro sarà per un attimo più pesante. poi sirriderò, forse lo rimpiangerò un po', ma continuerò a far finta che non sia mai esistito, o che sia stato solo un piacevole sbaglio. però... nessun però.

2 commenti:

Prescia ha detto...

solo un piacevole sbaglio....
non lo so...
"tornerò"..qualcosa in cui non ho mai creduto....forse...

Adynaton86 ha detto...

"Tornerò" è una di quelle parole che bisogna pronunciare con grande, enorme cautela. Mi fu detto "Tornerò", e io mi sono comportato come se non avessi sentito nulla, probabilmente perché ero già contaminato da precedenti sofferenze. Non ho mai detto a nessuno "Tornerò": è una promessa troppo grande, per uno che vive cercando di contraddire il ben noto "Panta rei". Tutto scorre, e tutto è eterno ritorno dell'uguale? Non ci credo. Al limite, eterno ritorno del simile. Un abbraccio
Ady